ultimi ordini

  •  
    Johann, Austria
  •  
    Gerhard, Austria
  •  
    Alexander, Austria
  •  
    Lorenzo, Belgium
  •  
    Bernard, Switzerland
  •  
    Hans-Peter, Germany
  •  
    Viktoria , Germany
  •  
    Inis, Germany
  •  
    German, Germany
  •  
    Emilia , Spain
  •  
    Jose, Spain
  •  
    Jacob, Spain
  •  
    Alima, France
  •  
    regis, France
  •  
    JANE, United Kingdom
  •  
    Nagia, Greece
  •  
    armina, Croatia
  •  
    Luca, Italy
  •  
    Filippo , Italy
  •  
    Patrick, Netherlands
  •  
    Rudy, Netherlands
  •  
    Pawel, Netherlands
  •  
    Joakim, Norway
  •  
    sofia, New Zealand
  •  
    Bertrand, Portugal
  •  
    Joana, Portugal
  •  
    Ricardo, Portugal
  •  
    Rui, Portugal
  •  
    Monica, Portugal
  •  
    Bojana, Serbia

Varietà dalla Germania


Varietà dalla Germania
Semi Di Pomodoro Goldene Königin

Semi Di Pomodoro Goldene...

Prezzo 1,75 € (SKU: VT 60)
,
5/ 5
<!DOCTYPE html> <html> <head> <meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=UTF-8" /> </head> <body> <h2><span style="text-decoration: underline; color: #000000;"><strong><em>SEMI DI POMODORO GOLDENE KÖNIGIN</em></strong></span></h2> <h3><span style="color: #ff0000;"><strong>Prezzo per confezione da 10 semi.</strong></span></h3> <p>Un pomodoro giallo, sia in serra e può essere coltivata all'aperto. Il frutto è di circa 100 grammi e hanno il loro specifico, ma il gusto dolce.  Porta 5-6 frutti dorati per grappolo, da 100g, tondi, di 6-8 cm di diametro, dal sapore dolce e gustoso.</p> <p>Uno dei più antichi cimelio di dalla Germania, conosciuta dal 1886.</p> <p> </p> <p>Forma dei frutti : Tondo liscio</p> <p>Colore dei frutti : Giallo</p> <p>Paese di origine : Germania</p> <p>Anno di creazione : 1886</p> </body> </html>
VT 60 (10 S)
Semi Di Pomodoro Goldene Königin
Semi di Pisello KLEINE RHEINLÄNDERIN (Pisum sativum)

Semi di Pisello KLEINE...

Prezzo 1,95 € (SKU: VE 40 (7,5g))
,
5/ 5
<h2 class=""><strong>Semi di Pisello KLEINE RHEINLÄNDERIN (Pisum sativum)</strong></h2> <h2 class=""><span style="color: #ff0000;"><strong>Prezzo per Pacchetto di 40 (7,5g) semi.</strong></span></h2> <p>Vecchio varietà tedesco. Le KLEINE RHEINLÄNDERIN (Pisum sativum) si seminano a partire dall'inizio della primavera. È una varietà gustosa, indicata sia per il coltivatore professionale che per l'appassionato di giardinaggio. Sviluppa piante vigorose ed erette. Si prestano ad essere surgelate.</p> <p>&nbsp;</p> <h2>METODO DI SEMINA:</h2> <p>I semi dei piselli non devono essere pretrattati, per incoraggiare la germinazione puoi metterli a mollo per 24 ore prima di seminarli.</p> <p>&nbsp;</p> <p>Prima di procedere con la semina, prepara bene il terreno, lavorandolo in profondità, almeno per 30 cm. Ci sono due possibili modi di seminarli.</p> <p>1. I semi dei piselli possono essere seminati all'aperto già a partire da Marzo-Aprile. Il terreno non deve essere troppo umido o freddo e se necessario arricchiscilo con humus. Prepara un solco profondo 4 cm e distribuisci i semi (1 ogni 10 cm circa). Copri i semi di pisello con circa 4 o 5 cm di terra, pressa leggermente verso il basso e bagna subito dopo. Per non dimenticare che tipologia di ortaggi hai seminato in quel filare, ti consigliamo di posizionare un'etichetta con il nome all'inizio del filare.</p> <p>2. A Febbraio, puoi far germinare precocemente i semi al chiuso, disponendo un seme per ogni vasetto riempito di terriccio fresco e sciolto, ad una profondità di circa 3 cm. Non permettere che il terriccio si asciughi, ma al tempo stesso non eccedere con le innaffiature. Sistema i vasetti in un posto luminoso ed a temperatura ambiente. Tra febbraio e marzo, trasferisci le piantine in un cassone freddo per farle rinvigorire e a fine Marzo inizio Aprile puoi trapiantarle all'aperto.</p> <p>Wikipedia</p> <p>Il pisello (Pisum sativum L., 1758) è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia Fabaceae, originaria dell'area mediterranea e vicino-orientale.</p> <p>Varietà</p> <p>Esistono diverse varietà di pisello, con caratteristiche diverse. Ad esempio la varietà macrocarpon, conosciuto anche come taccola, di cui si mangia anche il baccello, in quanto i semi rimangono allo stato embrionale. Un'altra varietà è la roveja o il pisello dei campi, che produce un baccello viola-scuro con piselli verdi. Questa stessa caratteristica si trova anche nel kapucijner, una varietà di piselli olandesi. Una volta seccati i piselli diventano di color marrone.</p> <p>Malattie</p> <p>Gli insetti più importanti che attaccano il pisello sono la mosca minatrice del pisello (Phytomyza atricornis), la mosca grigia dei semi (Delia platura) e la piralide delle leguminose (Etiella zinckenella). Tra i funghi parassiti di questa pianta vi sono la peronospora (Peronospora pisi), l'oidio (Eryiphe poligoni), la ruggine del pisello (Uromyces pisi) e l'antracnosi del pisello (Ascochyta pisi).</p> <p>Importanza scientifica</p> <p>Gregor Mendel, fondatore della genetica, utilizzò i piselli durante i suoi esperimenti sulla trasmissione dei caratteri. Si rivelò una scelta redditizia, visto che oltre a essere una pianta di facile coltivazione, è capace anche di autoimpollinarsi e i petali stretti impediscono che il polline venga disperso, ma soprattutto perché molti dei geni della pianta sono localizzati in cromoso.</p> <p>&nbsp;</p> <script src="//cdn.public.n1ed.com/G3OMDFLT/widgets.js"></script>
VE 40 (7,5g)
Semi di Pisello KLEINE RHEINLÄNDERIN (Pisum sativum)

Varietà dalla Germania
Semi di pomodoro STRIPED STUFFER 1.65 - 7

Semi di pomodoro Striped...

Prezzo 1,75 € (SKU: VT 87)
,
5/ 5
<h2 class=""><strong>Semi di pomodoro Striped Stuffer</strong></h2> <h2><span style="color: #ff0000;"><strong>Prezzo per Pacchetto di 10 semi.</strong></span></h2> <p>Questa varietà di pomodoro produce frutti a blocchi spessi, a parete spessa con strisce gialle, ciascuna del peso fino a 200-350 g (7 once). Il nucleo centrale può essere rimosso facilmente rendendolo una delle migliori varietà di pomodori bistecca per ripieno e cottura.</p> <p>I frutti di pomodoro "Striped Stuffer" si conservano fino a 4 settimane in frigorifero. Una varietà eccezionale che ben si adatta sia alla coltivazione indoor che outdoor. Altezza: 200 cm (79 ").</p> <p>Piantare compagni: prova a coltivare pomodori con calendule francesi per scoraggiare la mosca bianca e basilico, erba cipollina o menta per scoraggiare gli afidi e altri parassiti.</p> <p><strong>Seminare</strong>&nbsp; a febbraio/ marzo ed aprile all'interno al caldo ed all'esterno appena il rischio gelate e' passato.</p> <p>I semi di pomodoro, come tutti i semi, necessitano di calore per germinare e con una temperatura di circa 22 gradi spunteranno in circa 6/10 giorni con punte di oltre 15. Se la temperatura non e' idonea il seme marcira'.</p> <p>Seminare a circa 6 mm di profondita'.</p> <p>Trapiantare le piantine quando sono circa 10/12 cm. Acclimatarsi alle condizioni esterne a partire da quando sono circa 40 cm di altezza, farlo in modo graduale, per poche ore al giorno in una bella giornata luminosa.</p> <p>Mantenere il terreno fertile, ben drenato, ed iniziare a fertilizzare quando le piante iniziano a metetre i primi fiori.</p> <p>Si puo' coltivare sul balcone in vaso, necessita di cannetta di sostegno.</p><script src="//cdn.public.n1ed.com/G3OMDFLT/widgets.js"></script>
VT 87 (10 S)
Semi di pomodoro STRIPED STUFFER 1.65 - 7

Varietà dalla Germania
Semi di pomodoro Balkonzauber  - 3

Semi di pomodoro Balkonzauber

Prezzo 1,35 € (SKU: VT 104)
,
5/ 5
<h2 class=""><strong>Semi di pomodoro Balkonzauber</strong></h2> <h2><span style="color: #ff0000;"><strong>Prezzo per Pacchetto di 5 semi.</strong></span></h2> <p>Balkonzauber è una vecchia varietà di pomodori tedesca. Balkonzauber (balcone magico) è una varietà di pomodoro che appartiene alla famiglia Solanum. Il nome botanico è Solanum Lycopersicum 'Balkonzauber'. Varietà precoce e molto produttiva, adatta a crescere in balcone o terrazza. I frutti sono piccoli circa 20-25 g di peso e molto decorativi. La fruttificazione è abbondante e di lunga durata. Balkonzauber è noto per crescere fino a un'altezza di circa 50 centimetri.</p> <p>Il pomodoro Balkonzauber è normalmente a bassa manutenzione e abbastanza facile da coltivare, purché durante tutto l'anno venga fornito un livello di assistenza di base.</p><script src="//cdn.public.n1ed.com/G3OMDFLT/widgets.js"></script>
VT 104 (5 S)
Semi di pomodoro Balkonzauber  - 3

Varietà dalla Germania
Semi Di Pomodoro OLD GERMAN

Semi Di Pomodoro OLD GERMAN

Prezzo 1,85 € (SKU: VT 108)
,
5/ 5
<h2><strong><em><span style="text-decoration: underline;" class="">Semi Di Pomodoro OLD GERMAN</span></em></strong></h2> <h3><span style="color: #ff0000;"><strong>Prezzo per confezione da 5 semi.</strong></span></h3> <p>Questo pomodoro è arrivato a noi grazie a dei Religiosi (simili agli Amish) della Virginia, in America, nel secolo 19mo. Non è solo attraente ma una vera tentazione: se ne affettate uno in un bel piatto, vi sfido a lasciane un po'....a costo di essere maleducati con vari ospiti! E' un pomodoro che conserva un grande aspetto di rarità.</p> <p>produce fino ai primi geli..</p> <p>Non è super vigoroso ma i frutti pesano tra i 500 grammi ed 1 chilo.</p> <p>E' indeterminato e quindi richiede l'uso della cannetta e puo' arrivare a 2 metri di altezza..</p> <p>Una vera bellezza, un pomodoro saporitissimo, dal colore molto solare e gioioso ed originale.</p> <p>Piantali in primavera, in buon terriccio, ricco di nutrimento, e trapiantali quando la pianta e' grande a sufficienza per poter essere maneggiata&nbsp; e proporzionata ad un vasetto di 9 centimetri.</p> <p>Muovili all'esterno solo quando il rischio gelo è scongiurato e quando la pianta è almento 20 cm di altezza.</p> <p>Bagna&nbsp; con acqua NON fredda e mai sulle foglie, e fertilizza regolarmente..</p><script src="//cdn.public.n1ed.com/G3OMDFLT/widgets.js"></script>
VT 108 (5 S)
Semi Di Pomodoro OLD GERMAN
Semi di pomodoro regina...

Semi di pomodoro regina...

Prezzo 1,85 € (SKU: VT 123)
,
5/ 5
<h2><strong>Semi di pomodoro regina della notte</strong></h2> <h2><span style="color: #f80000;"><strong>Prezzo per un pacchetto di 10 semi.</strong></span></h2> Königin der Nacht - Queen Of The Night è una recente varietà blu proveniente dall'area del Reno, in Germania. Quello che sappiamo per certo è che questa nuova varietà proviene dalla Germania dalla zona del Reno e ulteriori informazioni sono sconosciute.<br><br>I frutti rotondi striati rosso-arancio con forti influenze blu-nere nella metà superiore da antociani. Più i frutti sono esposti alla luce solare, più forte è questo antiossidante (lo stesso dei mirtilli) più i frutti diventeranno blu/neri.<br><br>Polpa densa ma molto succosa con un forte sapore di pomodoro.<br><br>Piante a crescita indeterminata di medie dimensioni da circa 1,5 m a 1,75 m con rese elevate ragionevolmente all'inizio della stagione, ma per una varietà blu.<script src="//cdn.public.n1ed.com/G3OMDFLT/widgets.js"></script>
VT 123 (10 S)
Semi di pomodoro regina della notte

Varietà dalla Germania
Semi di pomodoro Giardinieri Delight

Semi di pomodoro...

Prezzo 1,65 € (SKU: VT 146)
,
5/ 5
<h2><span style="font-size: 14pt;"><em><strong>Semi di pomodoro Giardinieri Delight</strong></em></span></h2> <h2><span style="color: #d0121a; font-size: 14pt;"><strong>Prezzo per pacchetto di 5 semi.</strong></span></h2> <p>Questo antico cimelio tedesco vanta numerosi grappoli da 6 a 12 pomodori ciliegini per tutta l'estate. È indeterminato, resistente alle crepe e molto prolifico. Top testati per prestazioni, gusto e ampia adattabilità.</p><script src="//cdn.public.n1ed.com/G3OMDFLT/widgets.js"></script>
VT 146 (5 S)
Semi di pomodoro Giardinieri Delight

Varietà dalla Germania
Semi di Pomodoro Tedesco AURIGA (Solanum lycopersicum)

Semi di Pomodoro Tedesco...

Prezzo 1,85 € (SKU: VT 150)
,
5/ 5
<h2><strong><em><span style="text-decoration: underline;" class="">Semi di Pomodoro Tedesco AURIGA (Solanum lycopersicum)</span></em></strong></h2> <h3><span style="color: #ff0000;"><strong>Prezzo per Pacchetto di 10 semi</strong></span></h3> <p>Pomodoro a pieno campo medio-precoce, dai frutti tondi e resistenti alla spaccatura, dal buon sapore. Frutti color arancione vivo. Pianta decorativa.</p> <p>&nbsp;</p> <p>Pausa consigliata (rotazione colturale) 4 anni</p> <p>Distanziamento tra le piante 75 cm tra le file, 40 cm sulla fila</p> <p>Colore giallo dorato-arancione</p> <p>Ø Frutto 6 cm</p> <p>Peso frutto 70-90 g</p> <p>Tipo di pianta da tutorare</p> <p>&nbsp;</p> <p>Il pomodoro è una Solanacea originaria dell’America sud-occidentale (Cile, Ecuador, Perù) che solo agli inizi del 1800 cominciò ad essere impiegata in Italia come condimento e che alla fine dello stesso secolo iniziò ad essere trasformata industrialmente. In precedenza era considerata non commestibile.</p> <p>La produzione annuale in Italia è di circa 128.000 ettari con una produzione media di 54 t/ha, destinati per il 15% al consumo fresco e per l’85% all’industria conserviera per concentrati, pelati, triturati, passate, ecc. rilevante importanza economica ha la produzione fuori stagione per consumo fresco con circa 6.000 ha di coltura in serra.</p> <p>&nbsp;</p> <p>La pianta normalmente raggiunge un’altezza che varia dai 50 cm a 2 m. Presenta della peluria sia sul fusto che sulle foglie ed è di portamento eretto o sarmentoso (in relazione alla tipo di coltura scelto).<br>Il fiore solitamente cresce nella parte opposta alla foglia e assume una forma a calice di color giallo. La bacca del pomodoro – di forma, dimensione e colore variabili in relazione alla varietà – presenta una buccia liscia e una polpa carnosa con una suddivisione interna in logge, contenenti i semi di forma circolare appiattiti di color bianco giallo.</p> <p>Le varie tipologie di pomodoro vengono suddivise sia in base alla forma della bacca, sia in base all’utilizzo finale della stessa.<br>Possono essere:<br>– tondo;<br>– a peretta;<br>– ovale;<br>– costoluto;<br>– a grappolo.</p> <p>In relazione all’utilizzo finale si possono avere pomodori da mensa, da concentrato, da succo e da pelati.<br>Generalmente le varietà consigliate per l’orto sono quelle da mensa e da conserva, sia per il tipo di coltivazione sia per il tipo d’impiego.<br>Le varietà che vengono consigliate per l’uso fresco sono le seguenti:<br>Ace , tondo . Semina febbraio/aprile . Raccolta giugno/settembre portamento rampicante. Ausonio , Tondo, semina febbraio/aprile. Raccolta giugno/settembre portamento rampicante. Monte Carlo , Tondo Semina febbraio/aprile Raccolta giugno/settembre portamento rampicante . S. Marzano (perino)&nbsp; Semina febbraio/aprile. Raccolta giugno/settembre, portamento rampicante. Roma (perino) semina febbraio/aprile , raccolta giugno/settembre, portamento basso. Cuore di Bue ( Costoluto) Semina febbraio/aprile, raccolta giugno/settembre portamento rampicante.<br>Ottime anche la Rio Fuego , il Canestrino di Lucca, il Brandywine e il Double Rich.<br>La pianta del pomodoro non resiste alle basse temperature. Per questo motivo la coltivazione viene effettuata nel periodo primaverile-estivo. Nelle regioni del sud la coltivazione può essere anticipata di un mese o due in relazione alle condizioni climatiche. Può essere coltivata anche in serra o in tunnel, ed in questo caso si può coltivare tutto l’anno.</p> <p><strong>Impianto</strong><br>Le coltivazioni di pomodoro possono essere impiantate con la semina in campo o con il trapianto. Il primo sistema si sta diffondendo nelle coltivazioni in pien’aria, il secondo è quello esclusivo nelle colture sotto serra ed è tuttora assai impiegato anche in pieno campo.</p> <p><strong>Semenzaio</strong><br>Il trapianto richiede la produzione delle piantine in semenzaio che per lo più è protetto, per assicurare la temperatura idonea alla germinazione.<br>La semina può essere fatta a spaglio sul letto di semina, o a seme singolo in contenitori (fitocelle, pannelli alveolari) o in cubetti di terriccio; nel primo caso le piante si trapiantano a radice nuda, negli altri casi con il pane di terra.<br>La semina in semenzaio assicura diversi vantaggi: guadagno di tempo, maggior precocità, maggiore uniformità, risparmio di seme.</p> <p>La semina in semenzaio è fatta in epoca diversa secondo il tipo di coltivazione che si vuol fare: autunno-inizio inverno per le coltivazioni in serra; inverno per le colture anticipate, temporaneamente protette; fine inverno (febbraio-marzo) per le coltivazioni in campo di piena stagione; estate per le coltivazioni in ciclo posticipato.</p> <p>Da 1 m quadrato di semenzaio possono essere ricavate 500-600 piantine idonee al trapianto per avere le quali vanno seminati 2-3 grammi di seme corrispondenti a 600-900 seme per metro quadrato. per ogni ettaro di coltura sono necessari 60-80 metri quadrati di semenzaio, considerando densità d’impianto di 3500-4500 piante per ettaro.</p> <p><strong>Trapianto</strong><strong><br></strong>Dopo 40-60 giorni dalla semina le piantine di pomodoro raggiungono lo stadio di 4-5 foglie e un’altezza di 100-150 mm: è questo il momento migliore per il trapianto.<br>Nelle colture in pieno campo di pomodoro da industria il trapianto si fa da metà aprile a metà maggio. In pieno campo un tipo d’impianto molto usato è quello a file binate, di cui si parlerà in seguito a proposito della semina diretta.</p> <p>Il trapianto si fa a mano o a macchina; a quest’ultimo sistema si adattano bene le piantine con pane di terra allevate in contenitori alveolari.</p> <p>Semina diretta. La semina diretta tende a estendersi nella coltura di pieno campo perché ha il vantaggio di ridurre i costi d’impianto e di dar luogo a piante vigorose, specie nell’apparato radicale, non dovendo queste superare la crisi di trapianto.<br>Gli aspetti negativi sono: si consumano maggiori quantità di seme, il letto di semina deve essere preparato con grande cura, un certo diradamento può talora essere necessario, la semina non può essere fatta prima che la temperatura abbia raggiunto il valore minimo necessario (12 °C circa) per assicurare una germinazione e un emergenza accettabilmente pronte.<br>Il pomodoro si può seminare con un eccesso di seme (1-1,5 Kg/ha) rinviando al diradamento l’eliminazione delle piante di troppo; oppure si possono seminare 0,4-0,5 Kg/ha di seme con seminatrice di precisione, nel qual caso il diradamento può essere omesso.<br><strong><br><strong>Distanze</strong></strong><br>si può fare a file semplici distanti 1-1,5 m, ma per lo più si fa a file binate con 0,30-0,40 m tra le file della bina e 1,3-1,5 m tra le bine.<br>La fila binata è vantaggiosa sotto diversi aspetti:<br>– Migliore ombreggiamento delle bacche da parte del fogliame;<br>– Minor ramificazione e maggior contemporaneità di maturazione per la forte&nbsp;competizione tra le piante della bina;<br>– Minor costo dell’impianto d’irrigazione a goccia (piuttosto diffuso) per il minore sviluppo lineare delle ali gocciolanti;<br>– Maggior facilità di raccolta meccanica.</p> <p>L’investimento desiderato varia da 3 piante a m2 nel caso di coltura a file semplici a 6-8 in caso di file binate.<br>La profondità di semina non deve essere eccessiva: data la piccolezza dei semi non vanno superati 20-30 mm.</p> <p>Quando s’impiega la seminatrice di precisione la regolarità della semina è avvantaggiata dalla confettatura dei semi la cui superficie tormentosa tenderebbe a farli agglomerare.</p> <p>La semina del pomodoro in pieno campo si fa in primavera: verso marzo negli ambienti più miti del Sud, in aprile al Centro-Nord.</p> <p><strong>Cure colturali</strong><strong><br></strong>Al trapianto è sempre necessaria un’irrigazione ausiliaria per assicurare l’attecchimento. Dopo la semina una rullatura può essere utile per favorire l’imbibizione dei semi e la germinazione.</p> <p>Il risarcimento delle fallanze nel caso di trapianto e il diradamento può essere necessario per assicurare il giusto investimento. Le sarchiature sono consigliabili non solo per controllare le erbe infestanti, ma anche per arieggiare il terreno e ridurre l’evaporazione.</p> <p>In molti casi è praticata la pacciamatura con film plastici neri, oggi anche in Mater-B: in genere è associata ad un tipo d’impianto a file binate e all’irrigazione “a goccia”. L’ala gocciolante è posta al centro della bina, al di sotto del film pacciamante. Gli elevati costi sono compensati da notevoli vantaggi sia agronomici sia qualitativi (pulizia del prodotto).</p> <p>L’apposizione di sostegni è necessaria nel caso delle varietà da serra o di certe varietà (San Marzano) da orto a sviluppo indeterminato. In queste stesse varietà sono praticate alcune operazioni particolari quali: scacchiatura per eliminare i germogli ascellari e così mantenere una pianta monostelo; cimatura, spuntando la pianta lasciando 3-6 palchi fruttiferi in modo da favorire la maturazione dei frutti sui palchi lasciati.</p> <p>Irrigazioni frequenti e leggere sono preferibili per i pomodori da mensa; per quelli da industria sono più indicate irrigazioni meno frequenti e più abbondanti, curando di fare l’ultima irrigazione con parecchio anticipo sulla raccolta; in caso di disponibilità idriche limitate si può fare qualche economia d’acqua durante la fase vegetativa e durante quella di maturazione, ma è importante che l’acqua non difetti durante la fase di fioritura.<br>Un’impropria gestione dell’acqua può produrre su varietà sensibili danni come il marciume apicale, la spaccatura dei frutti e la scottatura.</p> <p>Evitare i sistemi d’irrigazione a pioggia che favoriscono malattie fungine e cancro batterico); tradizionalmente il sistema per infiltrazione laterale è uno dei più usati, mentre sta diffondendosi quello a goccia: entrambi hanno il vantaggio di non bagnare la vegetazione.</p> <p><strong>Concimazione</strong><br>E’ importante far precedere al pomodoro nella rotazione&nbsp; una coltura di leguminose e meglio ancora un sovescio.</p> <p>La concimazione va commisurata alla produttività della coltura e alla dotazione del terreno in sostanza organica.<br>Nel caso di colture in serra, molto intensive e capaci di dare produzioni molto elevate di 80 -120 t/ha e anche oltre.<br>Nel caso di colture da pieno campo la produttività è inferiore a quella in serra, ma anche qui bisogna distinguere tra coltura in asciutta e irrigata.</p> <p>In coltura irrigata le produzioni sperabili sono dell’ordine di 60 – 80 t/ha e la concimazione organica va fatta calcolando 150-180 Kg/ha di N , 80 Kg/ha di P2O5, 150 Kg/ha di K2O ; dosi notevolmente ridotte sono da prevedere nella coltura asciutta le cui produzioni si aggirano su 20-30 t/ha.<br>Viste le particolari esigenze in azoto si utilizzano nel compost anche sangue di bue e scarti dei macelli come ossa, unghioni e corna.</p> <p>La preparazione del terreno è molto importante dato che la coltura resterà a dimora per più mesi. La struttura deve essere ben sciolta e fertile. Un eccesso di sostanza organica non decomposta può essere fonte di marciumi radicali: per questo motivo raramente si effettuano concimazioni con letame fresco ma si prediligono concimazioni con compost maturo.<br>Il pomodoro ha portamento rampicante e per questo motivo è necessario un tutore che lo sostenga. Il tutore deve essere abbastanza robusto dato che dovrà sostenere il peso dei pomodori. Il trapianto si effettua solitamente nel mese di aprile/maggio al nord mentre si anticipa di un mese nel centro e nel sud. E’ importante, dopo il trapianto, tenere il terreno pulito da troppe erbe infestanti. E’ opportuno in seguito effettuare anche un leggero rincalzo per ricoprire le radici che affiorano dal terreno. Le annaffiature devono essere abbondanti e regolari.<br>Un’operazione molto importante è la sfemminellatura, che consiste nell’asportare i germogli secondari per favorire il germoglio principale.<br>La raccolta dei pomodori varia in base alla zona in cui ci troviamo, solitamente quelli da mensa vengono raccolti semi-maturi per aumentare la conservazione.</p> <p><strong>Malattie crittogamiche</strong><br>Peronospora (Phytophtora infestans). Colpisce le foglie, il fusto e i frutti invadendone i tessuti e formando una muffa biancastra. Bisogna trattare con prodotti preventivi o curativi a base di rame<br>L’alternariosi forma sulle foglie macchie necrotiche rotondeggianti a contorno ben definito con zonature concentriche, sul fusto causa lesioni e strozzature del colletto. È necessario usare seme sano ; i trattamenti antiperonosporici servono in genere a controllare anche questa malattia.</p> <p>Anche l’apparato radicale può essere fortemente colpito. In particolare due sono le malattie fungine più diffuse: si tratta del marciume radicale e del marciume del colletto. Vengono colpiti anche il frutto e le foglie e si possono verificare delle macchie sulle foglie di color ambrato rossastro, e delle bolle circolari sui frutti di color verde scuro. Per prevenire alcune di queste malattie è necessario fare particolare attenzione alle quantità di concime e di acqua che andiamo a somministrare alle nostre piante. L’equilibrio idrico regolare è di particolare importanza,&nbsp; per questo motivo è sconsigliato lasciare seccare il terreno in modo eccessivo e successivamente inzupparlo per cercare di rimediare.</p> <p><strong>Parassiti animali</strong><strong><br></strong>I parassiti più pericolosi per il pomodoro presenti nel terreno, sono la dorifera e i nematodi della patata che arrecano molti danni alle radici del pomodoro.<br>Si possono avere degli attacchi da afidi che, oltre a danneggiare i tessuti della pianta, provocano l’arricciamento della foglia e sono anche vettori di virosi. Per prevenire e combattere questi parassiti è opportuno irrorare con piretro, con un tempo di carenza molto basso e permette di trattare le piante anche pochi giorni prima del raccolto.<br>Occasionalmente ci possono essere attacchi delle nottue e degli elateridi che rodono il colletto delle piantine.<br>Anche i nematodi galligeni tendono a diffondersi quando la rotazione non viene rispettata.</p> <p><strong>Biodinamica</strong><br>Lo stimolo del cornoletame è fondamentale nelle prime fasi della vegetazione e successivamente per mantenere la circolazione della linfa sempre costantemente regolata.<br>Il cornosilice aiuta alla colorazione, il sapore spiccato ed alla conservazione dei frutti.</p> <p>La prevenzione con tè di equiseto può iniziare come bagno semente al trapianto e proseguire nelle settimane seguenti.</p> <p>Ottimi risultati con macerati del fusto e delle foglie della coltura di pomodoro conservati dalla coltura dell’anno precedente e con macerato di ortica.</p> <p>&nbsp;</p><script src="//cdn.public.n1ed.com/G3OMDFLT/widgets.js"></script>
VT 150 (10 S)
Semi di Pomodoro Tedesco AURIGA (Solanum lycopersicum)

Varietà dalla Germania
Semi di pomodoro GERMAN ORANGE STRAWBERRY

Semi di pomodoro German...

Prezzo 1,95 € (SKU: VT 154)
,
5/ 5
<h2><strong>Semi di pomodoro German Orange Strawberry</strong></h2> <h2><span style="color:#ff0000;"><strong>Prezzo per Pacchetto di 10 semi.</strong></span></h2> <p>Tedesco arancia fragola. Una Anticha (1900) Varietà Tedesca. Produce grandi, arancia, pomodori cuore di bue a forma di che sono a forma di una grande fragola. Molto carnosa. Di circa mezzo kg. Forma può essere incoerente. Copiosa quantità di deliziosi pomodori robusti.</p>
VT 154 (10 S)
Semi di pomodoro GERMAN ORANGE STRAWBERRY
Semi di Pomodoro Giallo GOLDKRONE

Semi di Pomodoro Giallo...

Prezzo 1,85 € (SKU: VT 72)
,
5/ 5
<h2 id="short_description_content"><strong>Semi di Pomodoro Giallo GOLDKRONE</strong></h2> <h2><span style="color:#ff0000;"><strong>Prezzo per Confezione da 10 semi.</strong></span></h2> <p>Produce una quantita' enorme di frutti, di circa 2,5cm/2,5cm e mezzo di diametro, molto dolci. Varieta'antica, come la maggior parte di quelle presenti sul sito, e' molto difficile da trovare.</p> <p>Possono arrivare dal sud America o dall'est asiatico. "Sono meno acidi e hanno un sapore più dolce e delicato dei ‘nostri’ pomodori. Sono ricchi di beta-carotene", che aiuta la corretta crescita e riparazione dei tessuti. Questi pomodori mantengono la pelle liscia e sana, proteggono le mucose della bocca, del naso, della gola e dei polmoni, riducendo così l'insorgenza di infezioni.</p> <p>Proteggono anche contro gli agenti inquinanti, hanno azione antiossidante, contrastano la cecità notturna e la vista debole e aiutano nella formazione di ossa e denti. Recenti studi mostrano anche che il beta-carotene riduce i rischi di tumore ai polmoni. Si tratterebbe della più "antica" specie di pomodoro, che "ha poi dato il nome al frutto: infatti i primi pomodori giunti in Italia erano pomi gialli, o pomi d'oro" racconta Mennella .</p>
VT 72
Semi di Pomodoro Giallo GOLDKRONE

Cookies are Necessary and help make a website usable by enabling basic functions like page navigation and access to secure areas of the website. The website cannot function properly without these cookies.

Cookie necessari
I cookie necessari contribuiscono a rendere fruibile il sito web abilitandone funzionalità di base quali la navigazione sulle pagine e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non è in grado di funzionare correttamente senza questi cookie.
Nome del cookie Provider Scopo Scadenza
seeds-gallery.shop www.seeds-gallery.shop Questo cookie aiuta a mantenere aperte le sessioni dell'utente mentre sta visitando un sito web e lo aiuta a effettuare ordini e molte altre operazioni come: data di aggiunta del cookie, lingua selezionata, valuta utilizzata, ultima categoria di prodotto visitata, prodotti visti per ultimi, identificazione del cliente, nome, nome, password crittografata, e-mail collegata all'account, identificazione del carrello. 480 ore
Cookie statistici
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
Nome del cookie Provider Scopo Scadenza
collect Google Viene utilizzato per inviare dati a Google Analytics sul dispositivo del visitatore e sul suo comportamento. Tieni traccia del visitatore su dispositivi e canali di marketing. Sessione
r/collect Google Viene utilizzato per inviare dati a Google Analytics sul dispositivo del visitatore e sul suo comportamento. Tieni traccia del visitatore su dispositivi e canali di marketing. Sessione
_ga Google Registra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet. 2 anni
_gat Google Utilizzato da Google Analytics per limitare la frequenza delle richieste 1 giorno
_gd# Google Si tratta di un cookie di sessione di Google Analytics utilizzato per generare dati statistici su come utilizzi il sito web che vengono rimossi quando chiudi il browser. Sessione
_gid Google Registra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet. 1 giorno
Contenuto non disponibile